Home Sport & LifeStyle Orologi da parete per cucina: consigli utili

Social Network

Ti è piaciuto questo articolo?

Orologi da parete per cucina: consigli utili

Orologi da parete per cucina

Quando parlo di orologi da parete per la cucina penso alla famiglia.

Ti spiego.

Con il fatto che siamo sempre di corsa l’unico ambiente domestico dove si riescono a scambiare quattro chiacchiere in famiglia è proprio la cucina. Succede anche a te?

Bene, allora ti sarà anche capitato che con i tempi che si accorciano e i minuti contati tra un impegno e l’altro diventa utilissimo avere sempre un orologio sulla parete come riferimento rassicurante.

Indispensabile per scandire i tempi delle ricette, l’orologio a muro è sempre utile per indicarti quando sia giunta l’ora di andare, oltre ad assumere un importante ruolo estetico, non trovi?

Sugli abbinamenti orologio-arredo si possono fare molte interpretazioni personali.

Oggi vediamo insieme come scegliere l’orologio da parete perfetto da abbinare al design della tua cucina. Iniziamo!

Orologi da parete per cucine tecnologiche

Orologio da parete radiocontrollato Trevi OM 3540 D

Ami tutto ciò che è moderno e magari la tua sala da pranzo si fonde con area fornelli e zona relax? L’orologio da parete che fa per te potrebbe essere un bel segnatempo digitale, grande abbastanza da poter essere scorto da ogni angolo della stanza.

I materiali moderni e la componente digitale che richiama il tuo amore per la tecnologia daranno un effetto assolutamente da urlo.

Un’alternativa potrebbe essere un orologio composto da varie porzioni da fissare alla parete, esteticamente paragonabile ad un’opera d’arte, di forte impatto visivo.

Orologi per ambienti classici o industriali

Orologio da parete Trevi OM 3311 in legno composito
Orologio da parete OM 3311 con mobile in legno naturale composito.

Lo stile della tua cucina può essere definito tradizionale? Possiedi una gastronomia o un ristorante? Il consiglio è quello di fiondarsi su un modello più convenzionale, possibilmente con cifre e lancette ben visibili e protette da un divisorio in vetro o plastica.

Cornici in legno o acciaio, dalle forme regolari, si associano a lancette semplici, in genere realizzate in una colorazione nettamente differente dal fondo.

Orologi per cucine vintage

Orologio da parete Retrò 24,5 cm. Trevi OM 3314 S

Gli orologi dal design americano anni ’60 sono sempre attuali e si adattano bene alle cucine in stile vintage-retrò colorate e piene di oggetti.

Se poi ti piace il sapore antico, gli intramontabili orologi a pendolo e a cucù, seppure rivoluzionati nelle forme, sono una scelta che non passa mai di moda.

Questa tipologia di orologi richiamano i tempi passati e le immagini nostalgiche dell’infanzia, quando per stupire bastava un piccolo uccellino spelacchiato che cantava allo scoccare dell’ora.

Orologi per cucine da Masterchef

Se la tua passione è cucinare e lo faresti, impegni permettendo, dalla mattina alla sera, ti consigliamo un orologio da parete spiritoso, moderno ma che dica a chiunque lo osservi “qui abita una vera chef”.

Oggetti d’arredo che fondono elementi classici della cucina, come mestoli, tazzine, vivande e posate, al meccanismo di un orologio, con lancette magari a forma di coltello e forchetta e cifre indicate da simpatiche verdure stilizzate a forma di numero.

Oppure puoi andare su un orologio minimal ed elegante, come l’orologio da parete Trevi OM 3512 S, con vetro curvo e anti-riflesso e cornice sottile in metallo.

Orologio da parete Trevi OM 3512 S

Tu quale orologio a muro scegli?

Queste sono solo alcune delle idee presenti all’interno di un mercato vasto e in continua crescita come quello degli orologi a muro, capace di stupire e di adattarsi alle richieste di una clientela sempre più esigente e fantasiosa.

E tu? Analizzi i dettagli, studi lo stile della tua cucina per scegliere quell’orologio da parete che la rende unica e originale? Raccontacelo sotto 😉


Scopri tutte le tipologie di orologi da parete Trevi!


Articoli Correlati

Pro e contro del 5G: facciamo chiarezza

5G: ne parlano tutti e sta iniziando a diffondersi nelle più grandi città italiane, ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi della nuova rete?

Switch Off e cambio canali TV: Cosa cambierà?

Dal 1° settembre 2021 inizierà il processo di transizione definito switch off delle televisioni, ecco cosa devi sapere per arrivare preparato.

Come ottenere lo SPID

Come ottenere lo SPID: la guida passo passo per completare l'attivazione del sistema pubblico di identità digitale