Home Video Cavo HDMI: cos'è e come sceglierlo

Social Network

Ti è piaciuto questo articolo?

Cavo HDMI: cos’è e come sceglierlo

Cavo HDMI professionale Trevi oro

Cos’è il cavo HDMI?

Si definisce HDMI (High-Definition Multimedia Interface) l’interfaccia multimediale ad alta definizione che consente di trasferire, mediante un unico cavo, dati digitali audio e video.

I dati audio possono essere sia compressi che non compressi, mentre i dati video trasmessi mediante interfaccia HDMI non sono mai compressi.

Il cavo HDMIs rappresenta, quindi, il veicolo attraverso il quale il segnale digitale viene trasferito da una sorgente a un dispositivo ricevente.

La sorgente può essere un computer, una console (per esempio Xbox o PlayStation), una videocamera digitale, un lettore DVD, un decoder satellitare, un lettore Blu-Ray o chiavette multimediali.
L’unità ricevente è uno schermo dotato di porta HDMI.

Quindi, se ti stavi chiedendo cosa volesse dire il termine “connessione HDMI”, adesso dovresti avere le idee un po’ più chiare. Giusto? 😀

A cosa serve il cavo HDMI?

Il cavo HDMI viene utilizzato per visualizzare contenuti audio e video in alta definizione su uno schermo che può essere, ad esempio, il monitor di un Computer o lo schermo di un televisore digitale.

I cavi che sfruttano la tecnologia HDMI possono integrare connettori diversi, a seconda del tipo di dispositivo da collegare, della risoluzione dell’immagine e dell’eventuale presenza di contenuti 3D, delle norme di sicurezza e di altre caratteristiche.

Tra i vari modelli, il cavo HDMI USB consente di connettere un device USB con uno schermo che integra esclusivamente la porta HDMI.

Cavo HDMI: come si usa?

Come anticipato sopra, tramite questo cavo puoi collegare tra loro uno schermo, solitamente la TV, con un decoder, un sistema audio, una console per giochi, un pc, ecc.

Per esempio, per collegare il tuo pc alla tua televisione dovrai innanzi tutto inserire i due capi del cavo nelle porte HDMI presenti su entrambi i dispositivi (qualsiasi verso andrà bene).

Come secondo passo imposta la TV sul canale HDMI (HDMI 1 o 2 solitamente) e dovresti vedere apparire entro pochi secondi il desktop del tuo computer.

Una volta compiute le operazioni da te desiderate puoi scollegare il cavo dai dispositivi. Semplice no?

Qual è la differenza tra cavo HDMI e cavo DVI?

L’High-Definition Multimedia Interface rappresenta una tecnologia più recente rispetto a quella DVI (Digital Visual Interface) e introduce una significativa novità riguardante il cavo unico: la tecnologia HDMI, infatti, consente di trasferire i contenuti video e i contenuti audio utilizzando lo stesso cavo.

Differentemente, il cavo Digital Visual Interface trasmette esclusivamente dati audio e richiede l’utilizzo di un secondo cavo per inviare il segnale audio.

Entrambe le connessioni rappresentano una soluzione efficace per visualizzare contenuti video, provenienti da sorgenti esterne, su un dispositivo di visualizzazione, come lo schermo di un televisore.

Nonostante ciò, il cavo HDMI comporta diversi vantaggi, che vanno dalla possibilità di ottenere video in alta definizione alla praticità di utilizzare un unico cavo riducendo l’ingombro e rendendo la connessione più comoda.

Scelta del cavo HDMI: maschio o femmina?

La scelta del cavo HDMI comporta di prendere in considerazione diversi criteri, che vanno dalla tipologia di connettore alla lunghezza del cavo.

Per quanto riguarda le entrate e le uscite dei connettori, occorre distinguere innanzitutto i cavi HDMI maschi e i cavi HDMI femmine: si definisce cavo maschio quello che viene inserito all’interno della porta HDMI, mentre prende il nome di cavo femmina quello all’interno del quale si inserisce un connettore HDMI.

Nella gran parte dei casi, il cavo High-Definition Multimedia Interface viene collegato da una parte al dispositivo trasmettente (il lettore Blu-Ray, la console, la videocamera) e dall’altra allo schermo sul quale verrà visualizzato il video.

Sarà opportuno, perciò, scegliere un cavo maschio compatibile con la porta HDMI integrata nello schermo del televisore o del monitor del Computer.

Quando scegliere un cavo femmina? Semplice, per ricevere un segnale HDMI da parte di un cavo maschio: si utilizza un cavo con connettore femmina, ad esempio, come prolunga di un cavo HDMI maschio.

Connessione HDMI: lunghezza massima del cavo

Mini cavo HDMI nero Trevi

La lunghezza del cavo è un criterio da valutare in base al tipo di connessione da effettuare e, in particolar modo, prendendo in considerazione la distanza tra la sorgente e l’unità ricevente.

Proprio per questa ragione, è possibile scegliere cavi HDMI delle lunghezze più disparate, da quelli più corti che misurano 1 metro o 2 metri fino ai più lunghi che possono raggiungere persino i 20 metri.

Per visualizzare sullo schermo del televisore un video proveniente da un qualsiasi device portatile, la scelta migliore consiste nel posizionare il dispositivo accanto allo schermo, utilizzando un cavo corto.

Se si ha la necessità di mettere in comunicazione una sorgente e un ricevente situati in due stanze diverse, invece, un cavo molto lungo sarà indispensabile per trasmettere il segnale.

Indipendentemente dalla lunghezza del cavo, si otterrà la stessa qualità dell’immagine: il cavo HDMI, infatti, trasmette un segnale che non viene in alcun modo disturbato dalla distanza tra i due connettori: per ottenere un risultato ottimale, occorre semplicemente scegliere un cavo HDMI 1.4 ad alta velocità della lunghezza desiderata.

Curiosità sulle tipologie di cavo

Il consorzio HDMI ha previsto 5 tipi di cavi HDMI per uniformare le regole di vendita con bollini di certificazione ad hoc:

  1. Standard HDMI Cable: per collegare sorgenti a 1080i o 720p (non supporta il 1080p).
  2. Standard HDMI Cable with Ethernet: alle connessioni audio/video se ne aggiunge una di rete.
  3. High Speed HDMI Cable with Ethernet: come sopra per gestire il Full HD (è il più costoso dei 5).
  4. High Speed HDMI Cable: ha banda maggiore per gestire il Full HD (ma senza cavo di rete).
  5. Standard HDMI Automotive Cable: creato apposta per portare segnali audio/video nelle automobili.

Adattatore e multipresa HDMI

Multipresa HDMI Trevi

Se il televisore o la console necessitano di un maggiore numero di prese rispetto a quelle in dotazione, o per collegare insieme diverse periferiche compatibili con lo standard audio/video HDMI, può esserti utile una multipresa HDMI, come per esempio la Split Trevi SP 34-64.

Adattatore angolare HDMI maschio femmina Trevi

Dotata di ingressi per 3 sorgenti ad alta definizione fino a 1080p e di 1 uscita HDMI, si controlla con 3 tasti frontali e costa soltanto 19 euro.

Se poi devi collegare tra loro cavi HDMI che necessitano di particolare posizionamento, ecco per te l’adattatore HDMI angolare maschio-femmina Trevi AD 34-61, alla modica cifra di 3 euro.


Scopri tutte le tipologie di cavi HDMI sul nostro sito web!


Articoli Correlati

TV portatile da viaggio: il device per le vacanze

Le vacanze si avvicinano, hai già preparato tutti i device da portare con te? Tra questi non può mancare una tv portatile con ricevitore DVB-T2

Rifiuti elettronici: le norme UE verso un’economia circolare

I rifiuti elettronici sono un problema per l'ambiente e per l'uomo da non sottovalutare, ma l'Unione Europea sta adottando un piano per andare verso un'economia circolare.

Action Camera in 4K: il must-have per le tue vacanze

Ti stai preparando per le tanto attese...