HomeVideoQuale TV scegliere tra plasma, LCD, LED o OLED

Social Network

Ti è piaciuto questo articolo?

Quale TV scegliere tra plasma, LCD, LED o OLED

 Quale TV scegliere tra plasma, LCD, LED o OLED?
L’inarrestabile progresso tecnologico degli ultimi anni ha portato, nell’ambito dell’home entertainment, alla realizzazione di modelli di televisori sempre più innovativi.

Quindi prima di capire come scegliere una TV ti conviene fare chiarezza tra i modelli di schermi al plasma, LCD, LED o OLED, dei quali dovrai valutare con attenzione i pro e i contro, per valutare la decisione finale con maggiore consapevolezza.

Gli aspetti essenziali sono la qualità delle immagini, le funzioni disponibili e la compatibilità con il digitale terrestre DVBT-2.

Uno schermo in grado di offrire neri più “scuri”, ad esempio, è garanzia di un migliore rapporto di contrasto e, di conseguenza, puoi usufruire di immagini più gradevoli.

Avere schermi con colori vicini a quelli presenti nella realtà sono sicuramente da preferire a tonalità eccessivamente sature.

Anche gli angoli di visione rappresentano una caratteristica da non sottovalutare, soprattutto nel caso in cui prevedi ci saranno diverse persone a sedersi davanti al medesimo schermo, nello stesso momento.

I televisori più moderni, come le Smart TV, permettono di accedere facilmente a internet. Nelle prossime righe metteremo a confronto le tecnologie attualmente disponibili. Tale comparazione ti permetterà di scegliere il tuo nuovo schermo TV con maggiore consapevolezza.

TV al plasma o schermi LED?

I televisori al plasma hanno attirato fin da subito l’attenzione offrendo, in particolare, una resa dei colori di altissimo livello.

Tuttavia, confrontati con i modelli di TV a LED, emergono alcuni limiti.

In primis il plasma di fatto si esaurisce, superato un certo numero di ore.

Inoltre le TV al plasma obbligano a un maggiore consumo di energia, e presentano normalmente uno spessore e un peso maggiori.

Da non dimenticare l’effetto ghosting, che si manifesta con la presenza di tracce di immagini apparse già precedentemente sullo schermo, “disturbando” la visione.

Quanto appena evidenziato ha portato gli appassionati a spostare l’attenzione verso i modelli LED, inducendo ben presto i produttori a non investire più sul plasma.

Televisori LCD vs LED

Più sottile è la differenza tra televisori LCD e LED, in quanto questi ultimi fanno sempre parte della categoria LCD (che comprende i display a cristalli liquidi).

Gli LCD si caratterizzano per una retroilluminazione basata su lampade a fluorescenza.

Diversamente, i LED beneficiano di una retroilluminazione a LED, garanzia di consumi più contenuti.

Il mercato propone due tipologie di televisori LED, Edge e Full LED, con i secondi che si fanno preferire qualitativamente.

Recentemente è stata introdotta, nei modelli a LED, una nuova tecnologia di retroilluminazione, nota come Quantum Dot, basata su microcristalli illuminati da un raggio di luce blu. A giovarne è soprattutto la resa dei colori.

I vantaggi dei televisori LED

Riassumendo, tra i principali vantaggi dei televisori LED si ricordano:

  • L’elevata luminosità dello schermo
  • La nitidezza delle immagini, evidente soprattutto in ambienti fortemente illuminati
  • La stabilità delle immagini, con assenza di vibrazioni e sfarfallii
  • La durata maggiore rispetto agli OLED e prezzi più bassi
  • Un buon risparmio energetico

La tecnologia OLED

Stanno raggiungendo un pubblico sempre più vasto i televisori a tecnologia OLED, quest’ultima più vicina al plasma che agli LCD.

L’OLED ha iniziato a diffondersi nel settore degli smartphone, per poi estendere l’ambito di applicazione agli schermi TV. Come accade per il plasma, l’OLED non utilizza fonti di luci esterne per illuminare lo schermo e, pertanto, non si avvale di un sistema di retroilluminazione. I singoli pixel emettono luce autonomamente, assicurando un buon risparmio energetico.

La possibilità di spegnere completamente i pixel assicura livelli del nero impensabili per le altre tecnologie esistenti.

A sua volta questo è indice di un contrasto elevatissimo che, attualmente, è garantito solamente dai modelli di TV LED appartenenti alla fascia alta di mercato.

Altro punto di forza è lo spessore estremamente ridotto (si parla di 2-3 millimetri).

Un limite, invece, è il prezzo che, per i modelli 4K OLED, può raggiungere anche il doppio di quello associato ai televisori LCD.

Altro “difetto”, soprattutto se non hai possibilità di disporre di ambienti di dimensioni adeguate, sono le dimensioni elevate, attualmente limitate a schermi da 55″ e 65″.


Approfondisci leggendo: TV Full HD, HD ready, Ultra HD: quali differenze ci sono?


Conclusioni: come scegliere il televisore adatto a te?

Considerando i pro e i contro delle diverse tecnologie, dovresti acquistare OLED, LCD o LED in base alle tue preferenze.

Per esempio, se desideri uno schermo che presenti immagini profonde, l’OLED si rivela la scelta ottimale.

Se, al contrario, ritieni fondamentali immagini il più possibile fedeli alla realtà, meglio optare per un LCD.

Se sei attento al rapporto qualità/prezzo, la fascia di TV LED ti offre molte offerte davvero interessanti.


Ora dai un’occhiata ai televisori LED Trevi!


Articoli Correlati

Casse audio: la guida definitiva

Quello delle casse audio è un universo particolarmente complesso. Leggi la nostra guida!

Black Friday Elettronica: 3 device audio da non farsi scappare

Si avvicina uno dei periodi più “caldi” dell’anno per...

3 consigli per scegliere la migliore Soundbar per TV

Come scegliere la migliore soundbar per TV? Ecco 3 consigli per fare la scelta giusta!